Top 10: le più belle esperienze di viaggio

Si viaggia per tanti motivi: per prendersi una pausa di relax, per scoprire nuovi angoli di mondo, anche dietro casa, per evadere dalla rutine quotidiana… ognuno ha i suoi buoni motivi per intraprendere un viaggio.

Se ripenso ai luoghi visitati fin ora nella mia vita e alle esperienze e sensazioni che mi hanno regalato mi tornano alla mente molti ricordi, alcuni confusi nella mente, altri invece vividi e ancora carichi di emozione.

Ci sono poi esperienze che mi han dato autentica gioia, quella che ti riempie il petto e ti porta a sorridere senza nemmeno rendertene conto.

Ecco la mia classifica delle esperienze che ancora ora, al solo ricordo, mi fanno sorridere e sospirare: attimi irripetibili ed indelebili di felicità.

1_DUNE BASHING NEL DESERTO DI DUBAI

E’ un’esperienza prettamente turistica, ma ciò non toglie nulla al divertimento. Fare dune bashing significa fare un safari tra le dune del deserto a bordo di fuoristrada 4×4. La sensazione di essere sul punto di ribaltarsi è sempre dietro l’angola, ma gli autisti sono davvero in gamba e ad ogni duna superata si tuffano sulla successiva con tale slancio da darvi l’idea di essere letteralmente sulle montagne russe, ma senza binari.

Esperienza davvero adrenalinica, ma il meglio viene quando ci si ferma e ci si ritrova nel deserto, circondati solo dai colori di tutte le sfumature dell’oro e del tramonto riflesse sulla sabbia. Il silenzio e l’immobilità apparente che vi circonda è da togliere il fiato.

Per questa esperienza noi ci siamo rivolti all’agenzia Desert Safari Dubai che, oltre a diverse tipologie di tour, offriva il pick up all’albergo, ma ve ne sono molte altre che offrono all’incirca gli stessi servizi.

 

2_ACCAREZZARE I CERVI SACRI DEI TEMPLI DI NARA

I cervi che passeggiano nel Nara Koen sono stati spogliati del loro stato di sacro / divino solo dopo la seconda guerra mondiale, per diventare tesoro nazionale e come tali sono protetti.

Per un’amante degli animali come me capirete che avere la possibilità di passeggiare e accarezzare 1200 cervi in libertà è un’attrattiva senza eguali. Ammetto di essere stata attratta da Nara più per questa ragione che per i templi per realizzare una volta lì che anche questi ultimi mi avrebbero lasciata a bocca aperta.

Potete comprare qualche galletta per attirarli a voi, ma attenzione, ne vanno matti e non esiteranno a mordicchiarvi se non sarete equi e veloci nella distribuzione del cibo. 😉

3_AMMIRARE IL TRAMONTO ESTIVO SU STOCCOLMA  A SODERMAL

Si sa che in estate più si va al nord, più tardi si può assistere al tramonto. Stoccolma non è così vicina al circolo polare artico, ma ad inizio agosto il sole non abbandona il cielo che alle 22, il risultato è che, se la giornata è serena, si può assistere ad uno spettacolo di colori rossi, arancio, rosati e blu fino alle 22.30.

Certo non è il sole di mezzanotte, ma ricordo che l’esperienza mi aveva affascinata ed emozionata parecchio. Il punto che scelsi fu il quartiere di Sodermalm.

Potete scendere alla stazione metro Slussen, ammirare il panorama su Gamla Stan dal Katarina Elevator (che tornerà operativo dopo un lungo restauro nel 2019) per poi proseguire la vostra passeggiata lungo Katarinavagen. Da questa strada si può godere di scorci meravigliosi.

Per gli amanti della fotografia lungo il percorso vi imbatterete in uno dei musei di fotografia più interessanti che abbia mai visitato: il Fotografiska museet. Don’t miss it!

Se dovete ancora cenare, il ristorante Hermens potrebbe essere un’ idea; è un ristorante vegetariano con un’incredibile varietà di piatti e sapori sapientemente combinati capace di far capitolare anche il più caparbio vegan scettico. Se potete programmare l’orario di arrivo prenotate, si mangia presto e su turni, ma è sempre affollato e trovare posto senza prenotazione è veramente un colpo di fortuna.

 

 

4_ASPETTARE IL CAPODANNO ALLA PORTA DI BRANDEBURGO A BERLINO

L’atmosfera che si respira la notte di San Silvestro è magica, si saluta l’anno vecchio e si accoglie il nuovo con la speranza che qualcosa di positivo possa accadere e con tanti buoni propositi da mantenere. Per questo ho sempre adorato passare la vigilia di Capodanno in piazza, insieme a tantissimi estranei, tutti accomunati dalla stessa voglia di festeggiare.

Berlino e la porta di Brandeburgo sono un luogo imperdibile nella lista dei ‘prima o poi’ se anche voi condividete questi pensieri.

Luci, colori, fuochi d’artificio e per scaldarsi qualche bicchiere di gluhwein, il vin cotto speziato che vi serviranno fumante in tazza per accompagnare i currywurst aspettando la mezzanotte.

5_UNA SERATA DI SILENT DISCO ALLO ZOO DI LONDRA

Non sono un’amante degli zoo. Penso che gli animali vadano lasciati vivere in libertà e non vadano mai considerati come oggetto di spettacolo.

Quando mi è stata proposta da amici una visita notturna allo zoo non ne ero entusiasta, ma mi sono aggregata.

Devo ammettere che l’atmosfera era veramente suggestiva. Ritrovarsi immersi nella natura nel centro di Londra ha un non so che di suggestivo.

La sorpresa è stata la silent disco con tanto di dj set organizzata al centro dello zoo.

Ad ognuno è stato data una cuffia wirless con cui poter ascoltare la musica senza creare rumore esterno e con cui potersi scatenare nelle danze.

Mi è sembrato un tentativo di integrazione con la natura un tantino forzato, ma sicuramente volto al rispetto della tranquillità degli ospiti dello zoo. A parte gli animali notturni, che si facevano sentire a gran voce, il resto degli animali ha potuto continuare a riposare.

6_COMPIERE TUTTO IL GIRO DELL’ISOLA DI PRASLIN (SEYCHELLES) IN BICI

Esperienza faticosa, molto faticosa!! Questa meravigliosa isola delle Seychelles ha una strada ad anello che costeggia tutto il litorale.

Affittare una bici sarà una passeggiata, un po’ meno fare il giro dell’isola. Ok, io non sono molto sportiva e nemmeno allenata, ma quest’isoletta di origina vulcanica è tutta un sali e scendi.

Allora perché ne conservo un ricordo così piacevole?

I panorami che si possono ammirare lungo il tragitto, potersi fermare ai chioschetti lungo la strada per uno smoothie di frutta tropicale rinfrescante e rinvigorente e, se avrete fortuna, trovare un signore del posto che ad un costo irrisorio vi offrirà una noce di cocco da cui bere la sua acqua.

Infine la strada attraversa per un tratto la foresta da cui arrivano tutti i suoni dei bat-fruits, potrete anche vederli volare su di voi con un frutto in bocca.

7_CENARE A RITMO DI TANGO IN PLAZA DORREGO A BUENOS AIRES

 

Alla sera questa piazza situata nel quartiere San Telmo si anima e diventa il luogo perfetto per cenare in uno dei dehor dei tanti ristoranti che vi si affacciano, accompagnati dalla musica e dallo spettacolo di bravissimi ballerini di tango che si esibiscono.

Ricordo di essermi letteralmente incantata a fissare le movenze sensuali ed eleganti dei ballerini a ritmo di chitarra violino e piano.

8_COLAZIONE A BASE DI SUSHI AL TSUKIJI MARKET, TOKYO

Potrà sembrare bizzarro, ma mangiare sushi alle 7 del mattino dopo aver fatto coda per 2 ore ed aver fatto nottata per assistere all’asta dei tonni al mercato del pesce di Tokyo, ve lo farà sembrare il cibo più delizioso del mondo!

Se poi come me siete grandi amanti del sushi non vi peserà nemmeno l’attesa. Il pesce che viene utilizzato è freschissimo, appena arrivato dalla pesca notturna e i sushi-men che lo preparano sono dei veri maestri.

Personalmente qui mi è capitato di assaggiare dei nighiri preparati con pesci nuovi per me, ma molto gustosi. Ottimi i nighiri con l’anago (anguilla), con la ricciola e con l’ Otoro, la parte più grassa, pregiata e saporita del tonno.

9_PERDERSI TRA LE STRADE DEL BARRIO GOTICO, BARCELLONA

Quasi un’esperienza estemporanea!!

L’atmosfera che si respira tra le antiche vie di questo quartiere di Barcellona è incredibile. Qui si trova l’anima più autentica della Catalogna, fatta di panni stesi, piccole botteghe, edifici storici e botteghe artigiane.

 

La sorpresa è scoprire che il barrio gotico è diventato il ritrovo e la casa di tanti giovani artisti che qui hanno aperto le loro gallerie e allestito le loro esposizioni.

Se siete a caccia di souvenir e arte autentica, qui c’è da uscirne matti!

Il barrio gotico nasconde anche un’anima giovane che si risveglia all’ora dell’aperitvo, qui una vera istituzione!!!

 

 

10_LASCIARSI INCANTARE DAI COLORI DELLA LAVANDA IN FIORE IN PROVENZA, FRANCIA

Un week end immersa nei colori e nei profumi della Provenza in compagnia del mio ragazzo e del nostro pelosetto.

La Provenza in estate è davvero magica: villaggi bruciati dal sole, paesini di epoca medioevale in cui passeggiare e sentieri d’ocra con tutti i colori dei tramonti più belli immersi tra campi di lavanda in fiore. Avvicinandosi ai cespugli si possono sentire e vedere le operose api che raccolgono il polline. Il frutto del loro lavoro è un miele molto aromatico che è possibile acquistare nei negozietti e nelle aziende agricole della zona. Qui si possono trovare anche i fusi di lavanda, da comprare per portare nei vostri armadi il profumo dell’estate.

Non parliamo poi dell’ottima gastronomia locale: una gioia per il palato.

Cercando tra i ricordi mi sono resa conto che forse una top 10 non sarebbe sufficiente, molti altri momenti sgomitano nella mia testa per arrivare alla punta delle dita e finire in classifica, ma questi sono quelli a me più cari.

E voi avete una personale classifica dei momenti più belli che vi han regalato i viaggi?

Follow my blog with Bloglovin

2 thoughts on “Top 10: le più belle esperienze di viaggio

  • Reply so 12 gennaio 2018 at 09:24

    thank you for this article
    i am going to use the first point as i am going to Dubai next month.

    • Reply 9avza 16 gennaio 2018 at 20:47

      Have a nice trip! Hope you like it as much as I did 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *